Orologi

Il trionfo del quadrante piccolo: orologi da donna Bering

L’orologio è un accessorio indispensabile per l’outfit di una donna, che con questo gioiello al polso riesce a far risaltare tutto il resto. Ma quando le donne hanno iniziato a portare l’orologio al polso? E quali modelli meglio si sposano con la vita di tutti i giorni?

orologio donna beringLe origini dell’orologio da donna

Risalire a una data precisa o a un evento preciso di quando l’orologio da polso è stato introdotto nel mondo femminile risulta alquanto complesso, poiché l’impiego dei primi orologi da polso risale ai primi del 1800 e a quel tempo non erano considerati in maniera seria, anche se in realtà sappiamo il primo orologio da polso di cui se ne abbia cronaca era stato disegnato per una donna. Il mondo degli orologi era prevalentemente maschile, con gli orologi da taschino, e quelli da polso che erano considerati esclusivamente femminili venivano chiamati “Wristles”. Il primo orologio ufficiale da donna viene accreditato a un certo Breguet che fece l’orologio per la Regina di Napoli nel 1810. Da qui ai 100-120 anni successivi l’orologio da polso venne relegato ad accessorio femminile, fino alla guerra anglo-boera dove risultava più comodo avere l’ora direttamente guardando il polso, e per diversificarli dai “wristles” femminili venivano chiamati “strapwatch”. Durante la prima guerra mondiale continuò l’utilizzo dello strapwatch, e l’orologio da polso era ancora una volta ad appannaggio femminile, tant’è che un curioso evento si verificò in un tribunale dove un uomo venne obbligato a togliere l’orologio dal polso in quanto non veterano di guerra. Dal 1950 in poi l’orologio da polso venne sdoganato e non divenne più una prerogativa femminile ma anche nel mondo maschile acquisì una determinata preferenza.

orologio bering ceramic donnaBering: il piacere di essere donna

Nascendo donna e vedendo un’espansione a macchia d’olio, l’orologio da donna ha visto nell’insieme numerosi brand e numerosi design che potessero risaltare quest’accessorio ormai intramontabile. E tra tutti le tipologie di orologio e di brand abbiamo di sicuro uno tra tutti che si è sempre contraddistinto dalla massa: il Bering.  Il Bering utilizza acciaio puro inox, materiale che viene anche impiegato per uso medico. Questo brand si distingue nei suoi modelli per una linea chiara e pulita del design con un utilizzo di materiali di qualità che risaltano la cura dei minimi particolari. Il vetro zaffiro è duro e cristallino oltre che antigraffio, per una durata prolungata del nostro accessorio senza la possibilità che vengano lasciate tracce antiestetiche come graffi o altro. Per questo articolo consigliamo 2 tra i modelli più richiesti, modelli che si abbinano con tutto e che risaltano la figura femminile, con un quadrante piccolo e minimale. Il primo modello con un cinturino in acciaio e una colorazione del quadrante in oro rosa risulta sempre alla moda e perfetto per ogni occasione. Il secondo invece utilizza colori argentei per una linea più classica e un design sempreverde. Il quadrante piccolo inoltre dona quel tocco in più per una donna che decide di valorizzarsi al 100%; un must have insomma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *