Da sempre gli anelli sono tra i gioielli più regalati in occasioni speciali come simbolo di unione e amore. Se in passato avevano un design molto semplice ed essenziale, con il tempo le loro forme si sono adattate ai gusti e ai desideri delle donne moderne. Oggi l’anello solitario ha un gambo perfettamente rotondo in oro e spesso è accompagnato da un diamante, gemma rara e simbolo di purezza.

Gli anelli solitari con diamanti sono gli anelli di fidanzamento per eccellenza, i gioielli perfetti per suggellare la promessa di amore eterno tra due amanti. La scelta dell’anello, secondo la tradizione, spetta all’uomo: come capire quale anello solitario piacerà alla futura sposa? Scopriamo in che modo la qualità del diamante, il colore dell’oro e la montatura dell’anello possono aiutarci nella ricerca dell’anello perfetto.

 

Richiedi Solo i Diamanti Certificati

Ogni donna ha il suo stile ed i suoi gusti, ma quando si tratta di scegliere un solitario con diamante è bene capire quali parametri sono utili a distinguere una gemma eccellente da una gemma di qualità inferiore. Data la natura e il valore del diamante troppo spesso queste gemme vengono contraffatte e spacciate per gemme di qualità superiore.

 

Per essere sicuri della qualità del diamante pretendete sempre la certificazione rilasciata dai più grandi istituti gemmologici europei ed internazionali. Il certificato è una garanzia di valore e di autenticità. I principali certificati vengono rilasciati dall’Alto Consiglio dei Diamanti (Hoge Raad voor Diamant in Belgio), che produce tre tipi di analisi: autenticità, colore e rapporto di identificazione. Altri due enti di certificazione riconosciuti a livello internazionale sono l’International Gemological Institute e il Gemological Institute of America. Il secondo ha inventato il sistema di classificazione delle 4C, oggi utilizzato in tutto il mondo. Che cosa sono le 4C?

  • Cut: il taglio, la cui precisione influenza la brillantezza e la luminosità del diamante
  • Color: il colore. Un diamante può essere incolore o più comunemente, possedere diverse gradazioni di bianco
  • Clarity: viene valutata la purezza della gemma
  • Carat: il peso, che determina il prezzo del singolo diamante.

 

Tutti i Tagli dei Diamanti

Il taglio del diamante oltre ad essere una caratteristica che influenza la qualità della gemma stessa, cambia notevolmente l’aspetto dell’anello solitario sul quale si inserisce. Esistono svariate tipologie di taglio: brillante, rettangolare, ovale, a goccia ecc.

 

Vediamo alcuni insieme:

  • taglio a brillante: il più famoso e più ricercato perché il diamante tagliato a brillante esalta al massimo livello la propria brillantezza
  • taglio rettangolare: taglio antico e tradizionale, tipico dei diamanti più piccoli
  • taglio ovale: se tagliato alla perfezione emana la stessa brillantezza di un diamante rotondo
  • taglio a goccia: molto diffuso, perfetto per anelli di fidanzamento dallo stile retrò o per gioielli più appariscenti, come orecchini e pendenti.

 

Colore e Montatura

Con quale materiale sarà forgiato il vostro anello di fidanzamento? Molti penseranno subito all’oro, senza sapere che gli anelli di fidanzamento possono essere anche in argento e platino. L’anello in argento è molto più economico dell’oro e del platino e una soluzione per chi è allergico all’oro. Il solitario tradizionale è in oro bianco, più elegante dell’oro giallo (colore naturale) o dell’oro rosa. L’oro rosa in particolare, si presta poco ad un solitario, a meno che non sia un desiderio della sposa.

Per quanto riguarda la montatura infine tenete conto della praticità della forma scelta: il più comodo ha una fascia semplice, ma non mancano anelli  intrecciati o squadrati.

Se avete dubbi, chiedete ad un’amica della vostra futura sposa di aiutarvi!